L’invecchiamento cutaneo: cos’è? Come affrontarlo al meglio?

Condividi Facebook Twitter

Scritto da:
Paolo Gisondi
Dermatologo

L’invecchiamento della pelle,

fenomeno che si manifesta con l’avanzamento dell’età,

interessa tutti i tessuti,

è caratterizzato da un’alterazione di tutti i processi riparativi e di rinnovamento cellulare. Il segno più visibile dell’invecchiamento cutaneo, legato alla perdita dell’elasticità del derma, è la formazione delle rughe causate dalla sostituzione delle fibre elastiche con quelle fibrose.
L’invecchiamento della cute può essere dovuto anche a fattori ambientali come ad esempio l’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti emessi dal sole e/o dalle lampade. Particolarmente sensibili a questo fenomeno sono le persone con cute molto chiara, capelli rossi o biondi ed occhi chiari.
Un’altra manifestazione dell’invecchiamento della pelle è la xerosi o secchezza, cioè la naturale tendenza a perdere il contenuto di acqua: la pelle si secca e si manifestano un intenso prurito, rossore e desquamazione, specie alle gambe.

Il mio consiglio è quindi quello di applicare con molta regolarità e costanza dei prodotti emollienti durante e dopo la detersione e di utilizzare sotto la doccia detergenti delicati, come ad esempio gli Oli Doccia Neutro Roberts, arricchiti con preziosi oli naturali, che nutrono la pelle in profondità donandole elasticità e morbidezza.

Prodotti consigliati