Ascelle irritate, arrossate o che prudono? Possibili cause e rimedi

Condividi Facebook Twitter

Irritazioni da sfregamento, sudore, depilazione o deodorante: scopri cause e rimedi delle irritazioni ascellari più comuni.

Nonostante le si tratti spesso con poca attenzione, le ascelle sono una zona del corpo incredibilmente delicata, che necessita di cure particolari. Per la sua fisiologia e la sua naturale struttura anatomica, questa zona del corpo ha caratteristiche decisamente peculiari.

Dotate di numerose ghiandole sebacee e sudoripare e di molti follicoli piliferi, le ascelle presentano una barriera idrolipidica, un pH e un livello di idratazione differenti rispetto alle altre zone del corpo e sono caratterizzate da una spiccata sensibilità. È per questo che il problema delle irritazioni ascellari è così diffuso: ma quali sono i fattori principali in grado di scatenare arrossamenti, pruriti e sensibilizzazione eccessiva di questa zona cutanea?

Ecco quali sono le possibili cause, e i più efficaci rimedi, per contrastare il comune fenomeno dell’irritazione sotto le ascelle.

Irritazioni sotto le ascelle: quali sono le possibili cause?

I sintomi principali che denotano alti livelli di irritazione della pelle sotto le ascelle sono rossore, prurito intenso, desquamazioni e comparsa di piccole bollicine o vescicole cutanee. È possibile anche avvertire fastidi, fino a vero e proprio dolore, nella sede dell’irritazione, nonché un peggioramento di sudorazione e odori sgradevoli.

A causare questa tipologia di irritazione possono essere diversi fattori. Ad esempio, le ascelle irritate dopo la depilazione sono una situazione molto comune, soprattutto se essa viene eseguita con il rasoio o effettuata in maniera frettolosa ed eccessivamente aggressiva. Anche l’uso di ceretta ed epilatori può generare un’alterazione delle funzioni di protezione della cute ascellare, specialmente se non precedute e seguite da qualche adeguata accortezza o eseguite in modo non accurato.

Il caldo eccessivo è un’altra possibile causa, che facilmente provoca irritazioni da sudore sotto le ascelle ed eritemi in questa sede. Un problema diffuso soprattutto durante la stagione estiva, quando il sole, ma anche la salsedine e la sabbia, causano non pochi problemi alle pelli più delicate.

Vestiti troppo attillati, tessuti sintetici e l’attrito da essi causato possono essere responsabili di irritazioni da sfregamento sotto le ascelle, altrettanto fastidiose e capaci di creare lesioni cutanee non trascurabili.

Tra i fattori di rischio per il benessere delle ascelle c’è anche l’igiene scorretta: in questo capitolo sono compresi sia un’igiene poco frequente della sede ascellare, che favorisce la comparsa e la proliferazione di batteri, infezioni e micosi, che lavaggi troppo frequenti o eseguiti con prodotti cosmetici scorretti, aggressivi o non adatti al proprio tipo di pelle.

Se poi quando metti il deodorante ti bruciano le ascelle, dovresti preoccuparti di verificare che il prodotto che utilizzi sia davvero tollerato dalla tua pelle. Le irritazioni ascellari da deodorante, infatti, sono una delle cause più comuni di disagi, rossori e bruciori in quest’area e a provocarli sono spesso ingredienti di scarsa qualità, oppure la presenza di alcool o profumazioni eccessive. Anche docciaschiuma, bagnoschiuma, creme e lozioni sono potenzialmente causa di irritazioni, specialmente se utilizzati su una cute non integra e già in stato di iperreattività.

Ascelle irritate: come rimediare efficacemente al problema?

Ovviamente il primo passo per eliminare il problema delle ascelle irritate è quello di individuare la causa scatenante e capire se si tratta di irritazioni da sole, da sudore, da sfregamento o da cosmetici inadeguati.

In ogni caso, una buona idea è quella di calmare l’irritazione applicando sulla pelle una crema emolliente e lenitiva, arricchita di componenti capaci di alleviare i sintomi irritativi, ad esempio ossido di zinco, agenti idratanti o ingredienti che possano favorire il ripristino della barriera protettiva dell’epidermide.

Tra i rimedi per le irritazioni sotto le ascelle c’è poi la scelta di capi d’abbigliamento e possibilmente realizzati con tessuti naturali, come lino o cotone. Un’accurata igiene della zona ascellare è poi indispensabile e dovrebbe coinvolgere solamente detergenti appositamente formulati per le pelli sensibili e acqua tiepida.

Quando arrossamenti e pruriti sono invece dovuti a depilazione o rasatura, la prima cosa da fare è quella di spostare di qualche giorno o settimana la successiva seduta, specialmente se coinvolge l’uso della lametta. Dopo il trattamento è inoltre sempre bene applicare sulla pelle una buona crema idratante, priva di fragranze e ricca di ingredienti dall’elevata tollerabilità. Allo stesso modo, prima di ogni rasatura è consigliabile aprire i pori della pelle e ammorbidire la cute, per rendere la rimozione dei peli più delicata.

La scelta del deodorante giusto inoltre gioca un ruolo chiave nel contrastare le irritazioni ascellari: è essenziale infatti selezionare con estrema attenzione il prodotto, stick, vapo, spray o roll-on a seconda delle preferenze, che possa garantire una freschezza di lunga durata, efficacia antitraspirante e al contempo la massima tollerabilità sulla pelle sensibile.

Prodotti consigliati